Il Presente della Moda a Cuba con Punto Zero International

Lo sviluppo del business della moda a Cuba

La moda è creatività, arte, passione, e a Cuba queste caratteristiche non mancano. La moda è anche però viaggio , comunicazione, condivisione, internet e purtroppo queste cose ancora scarseggiano. Come del resto , molti beni primari. Tra gli abitanti dell’isola , c’è un vasto panorama di giovani stilisti che cercano informazioni e novità come se fossero oro.

Durante il Periodo Speciale (1995-1996) , Cuba visse una crisi economica senza precedenti, che trasformò la fatica in pazienza. Infatti la maggior parte delle persone non smise né di truccarsi né di vestirsi di bianco per la festa e con arguzia e malizia , traghettò l’isola verso il suo presente.

Le principali informazioni arrivano da amici emigrati all’estero e turisti , ma ora è venuto il momento di crescere e diventare professionali ed imprenditoriali, grazie anche all’apertura che i Castro stanno offrendo al mondo ed in particolare agli U.S.A.

Modella Cubana in Fama
Centro Creativo Fama La Habana Vieja

FAMA” è moda

Fama è un’azienda del ministero dell’Industria Cubano – Gruppo Boga – che produce abbigliamento in generale per il mercato interno ed in particolare per qualche “tiendas” statale un po’ più esclusiva. Sta siglando un contratto per lo sviluppo dello stile e per la gestione industriale con una impresa italiana (Punto Zero International S.r.l.) .

Yudel Rifat Contreras è un giovane stilista che ci lavora da anni e, che si dichiara super entustiasta di poter finalmente accedere ad una serie di informazioni utili per creare una collezione aggiornata e con dei tessuti, soprattutto lino e cotone, che sono difficili da reperire nel mercato interno.

 

Yudel Rifat Contreras
Yudel Rifat Contreras

Moda è FIMAE – Pabexpo La Habana

L’opportunità per Cuba per affacciarsi al mondo con le proprie collezioni arriva tramite una fiera internazionale che si tiene 2 volte l’anno. Attualmente i settori presenti sono la moda, lo stile, l’ambiente e l’arredamento.

Questo evento internazionale gestito dallo Stato è la maggiore passerella e finestra sul mondo della moda cubana industriale.

Sicuramente , negli anni a venire , grazie a dei continui investimenti stranieri a lungo termine, e alla maggiore apertura auspicabile verso l’estero , ci sarà la possibilità di consolidare la produzione ed il fatturato affacciandosi all’esportazione nell’area dei paesi amici del Sud America.

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *